Prove Invalsi e Bisogni Educativi Speciali

Una nota congiunta Miur - Invalsi con istruzioni per la partecipazione alle prove Invalsi 2014 degli allievi con Bisogni Educativi Speciali (B.E.S.): svolgimento delle prove, inclusione dei risultati nei dati di classe e di scuola, strumenti compensativi o altre misure, documenti di riferimento.

 Notizie della scuola, 5.3.2014

La partecipazione alle prove Invalsi 2014 degli allievi con bisogni educativi speciali (BES) Ŕ sintetizzata nella tavola analitica riportata nella nota 18 febbraio 2014, che si riferisce solo ed esclusivamente alle prove Invalsi, e quindi alle classi II e V primaria, II scuola secondaria secondo grado.

Qualunque sia la tipologia del bisogno educativo speciale di un alunno, essa andrÓ segnalata sulla maschera elettronica per la raccolta delle informazioni di contesto individuali e in quella per l'inserimento delle risposte dello studente alle prove Invalsi 2014, secondo le modalitÓ operative che saranno indicate dall'Invalsi mediante specifica nota esplicativa.

Le scuole interessate potranno richiedere all'Invalsi l'invio dei risultati individuali degli allievi con bisogni educativi speciali che abbiano partecipato alle prove Invalsi, naturalmente solo se i predetti allievi hanno sostenuto le prove formulate dall'Invalsi e non quelle eventualmente personalizzate dalla scuola. Tale invio sarÓ effettuato sempre nel pieno rispetto della normativa sulla riservatezza dei dati. Tempi e modi per effettuare la richiesta verranno comunicati dall’Invalsi nel momento in cui saranno restituiti i risultati delle prove Invalsi 2014 (inizio anno scolastico 2014-2015).

Nei livelli scolastici in cui le prove Invalsi si svolgono in un solo giorno (II secondaria di secondo grado) Ŕ possibile prevedere per gli allievi con bisogni educativi speciali una scansione temporale differente. In questi casi il Dirigente scolastico potrÓ richiedere all’Invalsi che la seconda prova (Italiano o Matematica) si svolga in un giorno successivo alla data ufficiale dello svolgimento delle prove Invalsi. Le modalitÓ per richiedere tale scansione temporale saranno comunicate dall'Invalsi mediante un'apposita nota tecnica entro 60 giorni prima dello svolgimento delle prove Invalsi stesse.

Per le scuole che ne facciano richiesta all'atto della registrazione, l'Invalsi mette a disposizione le prove in formato audio per l'ascolto individuale in cuffia.