Acceso dibattito a seguito della sentenza TAR
sull'insegnamento della religione cattolica

Sentenza TAR: Gelmini presenta
il ricorso al Consiglio di Stato

da Tuttoscuola, 12 agosto 2009

Il ministero dell'Istruzione ha deciso di ricorrere al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar del Lazio sull'ora di religione. Lo ha annunciato lo stesso ministro Gelmini in una dichiarazione resa poco fa alle agenzie. 'La religione cattolica - ha detto il ministro - deve essere riconosciuta e tutelata", e la scuola "ha il dovere di riconoscere e valorizzare" il suo apporto.

"In Italia - ha aggiunto Gelmini - vi Ŕ piena libertÓ di scegliere se frequentare o meno l'insegnamento della religione. Non si comprende perchŔ qualcuno voglia limitare questa libertÓ".

Dall'opposizione giungono segnali contrastanti: mentre l'ex ministro Fioroni e l'UDC, per bocca di Luca VolontÚ, hanno subito invitato il ministro Gelmini a ricorrere contro la sentenza del TAR, dalla maggioranza del PD, dall'ex Sinistra radicale, dai radicali (che parlano di "minimo sindacale") e dalla Flc-Cgil giunge un forte plauso alla sentenza del TAR.