Normativa

Guida all’utilizzo delle graduatorie d’istituto

per la nomina dei supplenti secondo le indicazioni

della nota del MIUR 22/10/2004 prot. N. 906.

di Libero Tassella, dalla Gilda di Napoli 17/11/2004

 

In una fase in cui sono ancora in corso di pubblicazione le graduatorie di circolo e d’istituto di prima fascia, il Miur, con la nota prot. n. 906 del 22.10.2004, ha stabilito nuove modalità per l’individuazione degli aspiranti in graduatoria aventi titolo alla stipula di un contratto a tempo determinato per la copertura di posti disponibili per supplenze.

In pratica i dirigenti scolastici, per attribuire le supplenze annuali, temporanee e brevi, dovranno utilizzare le graduatorie di prima fascia di tutta la provincia.

Una disposizione questa che imporrà  agli uffici di segreteria un iter lungo e costoso, senza considerare che, nei tempi necessari per trovare l’avente diritto alla supplenza, le classi resteranno inevitabilmente prive d’insegnanti con ulteriore scadimento dell’offerta formativa.

La nota ministeriale del 22.10.2004 tratta :

1.     della sostituzione del supplente attualmente in servizio con nomina sino all’avente titolo;

2.     della copertura dei posti che si rendono disponibili dopo la pubblicazione delle graduatorie definitive di circolo e d’istituto di prima fascia;

3.      degli elenchi di sostegno;

4.      di alcune disposizioni  di carattere generale.

 

 

1.     SOSTITUZIONE DEL SUPPLENTE ATTUALMENTE IN SERVIZIO CON NOMINA   SINO ALL’AVENTE TITOLO.

Entro il termine stabilito dal CSA, i dirigenti scolastici devono provvedere a sostituire, in via definitiva, il supplente che in precedenza era stato assunto fino all’avente titolo, per la copertura dei seguenti posti:

·          supplenze annuali su posti disponibili e vacanti in organico di diritto, con contratti sino al 31.8.2005 ;

·          supplenze sino al termine delle attività didattiche su posti disponibili, con contratti sino al 30.6.2005;

·          per supplenze temporanee in sostituzione del titolare assente ( supplenze brevi).

 

Per la copertura delle  prime due tipologie di posto sopra indicate ( supplenze al 31.8.2005 e al 30.6.2005), i dirigenti dovranno utilizzare: ( lettere A, A/1,A/2 della nota 22.10.2004):

·          le nuove graduatorie 2004/2005 di prima fascia del proprio circolo o istituto;

·          in caso di esaurimento delle graduatorie di prima fascia del proprio circolo o istituto, il dirigente scolastico  ricorrerà alle analoghe nuove graduatorie di prima fascia delle altre scuole della provincia secondo un criterio di viciniorità (1), come anticipato con nota 10.9.2004 n. 566;

·          in caso siano state esperite le due attività di cui ai precedenti due punti, il posto rimane al supplente tuttora in servizio, ovvero in sua assenza, viene coperto con  supplente da nominare sulla base delle vecchie graduatorie di seconda e terza fascia dello scorso anno in attesa della pubblicazione delle nuove graduatorie di istituto di seconda e terza fascia.

 

Per la copertura delle supplenze temporanee in sostituzione del titolare temporaneamente assente (cosiddette supplenze brevi) i dirigenti scolastici dovranno utilizzare: ( lettere B e B/1 della nota 22.10.2004):

·          le nuove graduatorie 2004/2005 di prima fascia del proprio circolo o istituto;

·          in caso di esaurimento delle graduatorie di prima fascia del proprio circolo o istituto, il dirigente scolastico  ricorrerà alle analoghe nuove graduatorie di prima fascia delle altre scuole della provincia.

I dirigenti scolastici valuteranno l’opportunità di consentire, qualora la scadenza delle supplenze in atto sia imminente, la naturale conclusione delle medesime in luogo della sostituzione dell’avente titolo.

 

 

2.    COPERTURA DEI POSTI CHE SI RENDONO DISPONIBILI DOPO LA PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E D’ISTITUTO DI PRIMA FASCIA .

Per  tutti i posti (normali e di sostegno) che si rendono disponibili dopo la pubblicazione delle graduatorie definitive di circolo e d’istituto di prima fascia e in attesa delle analoghe graduatorie di seconda e terza fascia, i dirigenti  scolastici individueranno gli aventi titolo a supplenze a titolo definitivo utilizzando nell’ordine: ( punto1 disposizioni generali della nota MIUR  del 22.10.2004 prot 906):

·          le graduatorie di prima fascia 2004/2005 del proprio circolo o istituto;

·          in caso di esaurimento delle graduatorie di prima fascia del proprio circolo o istituto, le analoghe graduatorie di prima fascia 2004/2005 delle altre scuole della provincia;

·          le graduatorie d’istituto di seconda e terza fascia  2003/2004;

·          le graduatorie d’istituto di seconda e terza fascia  2003/2004 delle altre scuole della provincia.

 

 

3.     ELENCHI DI SOSTEGNO.

Sui posti di sostegno vacanti e disponibili per tutto l’anno scolastico (contratti fino al 31.8.2005) e per quelli disponibili sino al termine delle attività didattiche (contratti fino al 30.6.2005),  che provvisoriamente erano stati ricoperti con supplente nominato in base alle vecchie graduatorie fino all’avente diritto,  i dirigenti scolastici, entro i tempi stabiliti dal CSA, dispongono la nomina del supplente a titolo definitivo utilizzando nell’ordine ( ettera C, C/1, C/2 della nota 22.10.2004):

·          i nuovi elenchi di sostegno di prima fascia della propria scuola (2);

·          in subordine i nuovi elenchi  di prima fascia di sostegno delle altre scuole della provincia secondo un criterio di viciniorità (1);

·          nel caso di totale esaurimento degli elenchi di cui ai due punti precedenti, i posti eventualmente residuati, per i quali non sia possibile l’assegnazione a titolo definitivo di docente specializzato, rimangono affidati all’insegnante già in servizio a titolo provvisorio o in assenza del medesimo, ad altro docente di 2 o 3 fascia in attesa che siano pubblicati i nuovi elenchi di sostegno relativi alla seconda e terza fascia delle graduatorie d’istituto.

Per la copertura delle supplenze temporanee su posto di sostegno in sostituzione del titolare temporaneamente assente (cosiddette supplenze brevi) e che provvisoriamente erano state assegnate a supplente nominato in base alle vecchie graduatorie 2003/2004 in attesa dell’avente titolo, i dirigenti scolastici provvedono all’attribuzione a titolo definitivo delle supplenze temporanee su sostegno utilizzando nell’ordine ( punto D, D/1, D/2 della nota 22.20.2004):

·          i nuovi elenchi di sostegno di prima fascia della propria scuola, ivi compresi quelli contenenti i nominativi degli aspiranti che hanno conseguito il titolo di specializzazione entro il 31.8.2004 (2);

·          in subordine i nuovi elenchi  di prima fascia di sostegno delle altre scuole della provincia;

·          per i periodi di supplenza temporanea che non sia stato possibile attribuire a docenti specializzati incluso nei nuovi elenchi di sostegno, rimangono in servizio i precedenti supplenti in attesa della pubblicazione dei nuovi elenchi di sostegno di seconda e terza fascia.

 

 

4.     DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE.

·          La  proroga e la conferma della supplenza di cui ai commi 3 e 4 dell’art. 7 del DM n. 201/2000  “ Regolamento recante norme sul conferimento delle supplenze…” (3) si applicano esclusivamente nei riguardi dei supplenti temporanei con contratto definitivo, pertanto, nel caso di supplenza temporanea conferita con contratto “ in attesa dell’avente titolo” che dia luogo ad un ulteriore periodo di assenza del titolare, si provvede alla copertura del relativo periodo attingendo dalle nuove graduatorie di circolo e di istituto definitive di prima fascia e solo se ciò non è possibile, rimane in servizio il precedente supplente temporaneo con contratto in attesa dell’avente titolo.

·          Il supplente nominato sulla base delle vecchie graduatorie di circolo e di istituto in attesa dell’avente titolo può lasciare tale supplenza per accettarne un’ altra su qualsiasi tipologia, attribuita sulla base delle nuove graduatorie di circolo e d’istituto 2004/2005.

·          Si ribadisce che la rinuncia ad una proposta di supplenza, di qualsiasi tipologia, non dà luogo ad alcuna conseguenza di carattere sanzionatorio.

 

Precisazioni

Nota del CSA di Napoli prot. 12543/04/gr/is del 12.11.2004

Si ricorda che, come previsto dall’art. 7 del D.M. 201 del 25.5.2000, regolamento recante norme sulle modalità di conferimento delle supplenze al personale docente ed educativo ai sensi dell’art. 4 della legge 3.5.1999 n.124, i dirigenti scolastici  possono conferire supplenze utilizzando le rispettive graduatorie di circolo e d’istituto in relazione alle seguenti situazioni e secondo le correlate tipologie:

a)     supplenze annuali e temporanee sino al termine delle attività didattiche per posti che non sia stato possibile coprire con il personale incluso nelle graduatorie permanenti per  il loro esaurimento o per inesistenza di graduatorie .

b)     supplenze temporanee per la sostituzione del personale assente temporaneamente (nelle ipotesi previste dal comma 2 del citato art. 7 del Regolamento) e per la copertura di posti resisi disponibili, per qualsiasi causa dopo il 31 dicembre di ciascun anno.

Ne consegue che per la copertura dei posti  per cattedre e  per spezzoni  di entità superiore a sei ore, rimasti ancora vacanti dopo le operazioni di competenza del CSA e delle scuole polo, ovvero per la copertura dei posti che si dovessero rendere disponibili successivamente alle operazioni di competenza del CSA e delle scuole polo entro il 31.12.2004,  si utilizzeranno le graduatorie provinciali permanenti  convocando gli aspiranti in esse inclusi dopo l’ultimo nominato in base a quanto segnalato dallo stesso CSA.

In caso di esaurimento delle graduatorie provinciali si procederà utilizzando, come detto in precedenza, le graduatorie di I fascia d’istituto

Per la copertura degli spezzoni orari sino a 6  ore in classi collaterali  della scuola secondaria si procederà all’assegnazione a titolo definitivo ai docenti in servizio nella stessa scuola che abbiano fatto richiesta di prestazioni di ore in eccedenza all’orario obbligatorio di servizio sino al raggiungimento di un massimo di 24 ore settimanali.  In via subordinata, si procede all’ assegnazione delle ore ai supplenti attraverso l’utilizzo delle graduatorie d’istituto; nelle ipotesi in cui l’individuazione avviene a titolo definitivo in base alle indicazioni fornite in precedenza, verranno stipulati contratti di lavoro sino al termine delle attività didattiche.

Gli spezzoni orario sino a 6 ore nella scuola primaria vanno, analogamente, coperti con supplenze sino al termine delle attività didattiche, attingendo alle graduatorie di circolo come già precisato nella nota prot. 13462 del 27.10.2004.

 

 

 

Note:

(1) Chiarimento su criterio viciniorità. (Nota del CSA di Napoli  prot. 12543/04/gr./ist. del 12.11.2004).

In caso di esaurimento delle proprie graduatorie, si procederà ad utilizzare  le graduatorie di I fascia degli altri istituti secondo un criterio di viciniorità in ambito provinciale. A tal proposito, in riferimento a quesiti posti, si esprime il parere che il “criterio di viciniorietà” sia da riferirsi alla distanza che intercorre tra un istituto ed un altro piuttosto che all’appartenenza della scuola ad un determinato distretto e/o comune. Del resto lo stesso M.I.U.R. sull’argomento ha fornito indicazioni che, testualmente, fanno riferimento a nomine  “…dalle  graduatorie di altri istituti della provincia, secondo un criterio di viciniorietà”.

 

(2) Precisazioni su scorrimento elenco sostegno scuola materna e scuola superiore (Nota del CSA di Napoli  prot. 12543/04/gr./ist. del 12.11.2004).

In caso si esaurimento dell’elenco di sostegno relativo alla scuola materna viene utilizzato l’elenco di sostegno relativo alla scuola elementare (cfr comma 6 art. 12 D.M. 64 del 28.7.2004).

In caso di esaurimento, nella scuola secondaria di II grado, dello specifico elenco da utilizzare relativamente all’area disciplinare interessata, la scuola può utilizzare, in modo combinato, gli altri elenchi di sostegno relativi alle altre aree disciplinari, prima di ricorrere all’utilizzazione di elenchi di altre scuole viciniori (cfr comma 7 art. 12 D.M. 64/2004).

Solo in caso di esaurimento degli elenchi di cui sopra, si utilizzeranno gli elenchi del sostegno di I fascia delle scuole viciniori in ambito provinciale.

 

(3) La proroga della supplenza.

Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto da un solo giorno festivo o da un giorno libero dall’insegnamento ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto. (art. 7 comma 3 del D.M. n. 201 del 25.5.2000).

La proroga della supplenza è da effettuare nei confronti del docente effettivamente in servizio e non anche in favore del docente in astensione obbligatoria o in servizio militare, dovendo tale proroga riferirsi  al requisito della continuità didattica che solo il docente effettivamente in servizio può soddisfare (vedi nota ministeriale n. 51418 del 31.1.1980 dell’ufficio gabinetto dell’allora M.P.I., comunicazione di servizio n. 1596 del 16.9.1998, parere del consiglio di stato n. 1083 del 26.2.1982e n. 1639 del 27.8.1986).

La conferma della supplenza.

Nel caso in cui ad un primo periodo di assenza del titolare ne consegue un altro intervallato da un periodo di sospensione delle lezioni si procede alla conferma del supplente già in servizio, in tal caso il nuovo contratto decorre dal primo giorno di effettivo servizio dopo la ripresa delle lezioni. (art. 7 comma 4 del D.M. n. 201 del 25.5.2000).

Qualora il docente titolare si assenti in un’unica soluzione a decorrere da una data anteriore di almeno sette giorni all’inizio di un periodo predeterminato di sospensione delle lezioni e fino a una data non inferiore a sette giorni successivi a quello di ripresa delle lezioni,  il rapporto di lavoro a tempo determinato è costituito per l’intera durata dell’assenza. ( art. 37 comma 3 CCNL del 24.7.2003).

 

punto elenco

Nota n. 906 del 22 ottobre 2004. Sequenza operazioni a seguito pubblicazione graduatorie di circolo e di istituto di prima fascia e relativi elenchi di sostegno per l'a.s. 2004/05.  dal MIUR 22 ottobre 2004.