MobilitÓ interprovinciale:
via il blocco triennale per assunti fino al 2014.
Dalla bozza del decreto di riforma

di Lalla, Orizzonte scuola 2.3.2015

La Buona Scuola, se la bozza sarÓ confermata, porterÓ una bella sorpresa ai docenti di ruolo alla ricerca di un trasferimento interprovinciale.

Il Ministero sembra aver compreso le preoccupazioni dei docenti di ruolo in province lontane dalla propria residenza, che spesso hanno scritto anche attraverso le pagine di OrizzonteScuola.it Vedi

A piano straordinario di immissioni in ruolo nel 2015 corrisponda piano straordinario mobilitÓ interprovinciale, e le cui istanze sono state fatte proprie dal sindacato Anief

E l'On. Coscia, che ha partecipato alla stesura del documento in maniera attenta, nelle scorse settimane aveva fatto un accenno che aveva ridato speranza a coloro che si trovano ingabbiati dal blocco triennale. MobilitÓ straordinaria docenti di ruolo prima delle immissioni dei precari? Problema c'Ŕ, ma soluzione top secret

PerchŔ "immobilizzati"? PerchŔ la legge 128/2013 ha stabilito che il docente neoimmesso in ruolo non pu˛ partecipare ai trasferimenti interprovinciali e alle assegnazioni provvisorie (queste ultime per˛ potrebbero essere sospese per l'a.s. 2015/16) prima del trascorrere di 3 anni scolastici dall'immisssione in ruolo giuridica.

La bozza di decreto - dicevamo - deroga per il solo a.s. 2015/16 al vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo. Di conseguenza, anche le disposizioni contenute nel Contratto sulla mobilitÓ dovranno essere riviste.

Naturalmente far presentare la domanda (sicuramente potranno essere fatte valere le precedenze), non significa assicurare necessariamente il trasferimento. Si partecipa, a domanda, come in un anno qualsiasi. 

N.B. Oggi parliamo ancora di una bozza, domani 3 marzo il testo sarÓ presentato in Consiglio dei Ministri e avremo modo di appurare se sarÓ mantenuta. ComincerÓ cosý l'iter parlamentare del decreto.