Approvato il ddl sulla scuola

 Tuttoscuola,  12.3.2015

Il Consiglio dei ministri di questa sera ha approvato l'atteso disegno di legge sulla scuola, sul quale il premier Matteo Renzi ha, subito dopo, tenuto una conferenza stampa con le consuete slide.

"Siamo riusciti dopo una lunga discussione a trovare un buon clima dentro il cdm, ora la palla al Parlamento, un testo realizzabile abbastanza rapidamente se il Parlamento lavorerÓ con il senso dell'urgenza", ha detto Renzi.

Altri passaggi della conferenza stampa: "Il preside sceglierÓ gli insegnanti dentro un albo, lÓ dove c'e' spazio che si libera. Il preside sceglie dentro l'albo dei docenti e individua la persona pi¨ adatta senza automatismi".

"La scelta dell'organico funzionale porta a superare il meccanismo delle classi pollaio".

"Per la carta del prof abbiamo deciso 500 euro per le spese culturali, ogni anno un professore potrÓ spendere 500 euro solo per spese di natura culturale, un libro per approfondire o andare a teatro".

Altra misura prevista nel ddl il 'Cinque per mille' per le scuole e lo school bonus.

L'assunzione di 100mila precari, ha detto Renzi, "viene alla fine del percorso non all'inizio, possiamo sanare una clamorosa ferita".