Concorso: via libera
allo scorrimento della graduatoria

 Tuttoscuola, 25.5.2014

Via libera all'immissione in ruolo di migliaia di candidati all'ultimo concorsone della scuola, inizialmente esclusi dalla lista dei vincitori perchŔ collocati oltre il numero dei posti messi a bando. Lo rende noto il Ministero dell'istruzione sul suo sito web.

Il Miur ha infatti emanato un decreto ministeriale (n.356) che autorizza lo scorrimento delle graduatorie del concorso del 2012 oltre il numero dei posti inizialmente banditi. Nel decreto, firmato dal ministro Stefania Giannini, si spiega che "i candidati inseriti a pieno titolo nelle graduatorie di merito del concorso ordinario per il reclutamento di personale docente bandito con il decreto del Direttore generale per il personale scolastico 24 settembre 2012, n. 82, ma non collocati in posizione utile tale da risultare vincitori, hanno titolo, a decorrere dall'anno scolastico 2014-2015, ad essere destinatari di contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato, in subordine ai vincitori, fermo restando il vincolo della procedura autorizzatoria di cui all'art. 39, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, nei limiti del 50 per cento dei posti previsti per il concorso ai sensi dell'articolo 399, comma 1, del decreto legislativo n. 297 del 1994 e fermo restando quanto previsto dell'articolo 400 del suddetto decreto legislativo".

Nei giorni scorsi il provvedimento, annunciato dallo stesso ministro, aveva provocato la protesta dei precari inseriti nelle graduatorie a esaurimento: in caso di mancanza di aspiranti vincitori dei concorsi a cattedra, infatti, il Miur avrebbe dovuto 'pescare' i nominativi da assumere proprio da tali graduatorie. Una possibilitÓ che ora per˛ viene meno per il sopraggiungere nelle liste degli aspiranti di migliaia di idonei al concorsone del 2012.