Al via gli esami I ciclo

Per quasi 600.000 studenti partono questa settimana, secondo calendari autonomi delle scuole, gli Esami conclusivi del I ciclo di istruzione. I ragazzi svolgeranno le prove scritte di Italiano, Matematica e Lingue straniere. Il 19 giugno sarÓ la volta della prova nazionale Invalsi. Infine l’orale a carattere pluridisciplinare.

 Notizie della scuola 11.6.2014

Per la prova nazionale Invalsi candidati hanno a disposizione 75 minuti per ciascuna materia, Italiano e Matematica. Per gli alunni con disturbi specifici di apprendimento o disabilitÓ possono essere previste tempistiche diverse e strumenti ausiliari. Le sottocommissioni procedono alla correzione avvalendosi di una griglia apposita predisposta dall’Invalsi e resa pubblica sui siti degli Uffici scolastici regionali. Le scuole dovranno assicurare un accurato controllo nominando due coppie di docenti per la vigilanza che dovranno insegnare una materia diversa da quella d’Esame.

Durante lo svolgimento delle varie prove d’esame le commissioni  avranno particolari accorgimenti nei confronti degli alunni con disturbi specifici di apprendimento e degli alunni con bisogni educativi speciali adottando le modalitÓ didattiche e le forme di valutazione individuate nell’ambito dei percorsi didattici individualizzati.

Il comunicato stampa Miur del 9 giugno 2014 riporta alcune osservazioni in merito agli esiti degli anni precedenti.