Svolgimento prova di accesso al TFA

Con un nuovo decreto il Miur integra le disposizioni giÓ diramate al fine di disciplinare l'istituzione e lo svolgimento dei percorsi di Tirocinio Formativo Attivo. Il provvedimento fornisce dettagliate disposizioni in merito allo svolgimento del test preliminare. Non sono previste batterie di esercitazione nÚ una banca dati pubblica dei test.

 Notizie della scuola 26.6.2014

Il decreto 20 giugno 2014 prot. n. 487 integra le disposizioni di cui al d.m. 4 aprile 2011, n. 139, al fine di disciplinare l'istituzione e lo svolgimento dei percorsi di tirocinio formativo attivo di cui agli articoli 10 e 15 del d.m. 10 settembre 2010, n. 249, a decorrere dall'anno accademico 2014-2015.

I corsi di TFA sono istituiti e attivati dalle universitÓ, anche in modalitÓ interateneo. La loro istituzione Ŕ subordinata, oltre che agli adempimenti previsti, anche all'acquisizione del parere favorevole del Comitato regionale di coordinamento, d'intesa con il Direttore dell'USR. Il suddetto dm specifica i requisiti per l'istituzione dei percorsi di TFA.

 

Disposizioni in merito al test preliminare

Il test preliminare ha la durata di 120 minuti, ed Ŕ costituito da 60 domande a risposta chiusa, di cui:

  • 50 destinate a verificare le conoscenze disciplinari relative alle materie oggetto d'insegnamento di ciascuna classe di concorso;

  • 10 destinate a verificare il possesso delle necessarie abilitÓ linguistiche nell'ambito della competenza dell'italiano.

4 le opzioni di risposta, una sola delle quali corretta. La risposta corretta vale 0,5 punti, la mancata o errata risposta 0 punti.

Nel corso delle prove Ŕ consentito esclusivamente l'uso di materiale consegnato dal comitato di vigilanza.

Con particolare riferimento agli accorpamenti di cui al d.m. n. 312 del 2014, anche al fine di salvaguardare la specificitÓ delle singole classi di concorso, fatta salva la procedura inerente gli ambiti disciplinari 1 (25/A e 28/A), 2 (29/A e 30/A), 3 (31/A e 32/A), 4 (43/A e 50/A) e 5 (45/A e 46/A con i rispettivi sottocodici), il relativo test preliminare Ŕ suddiviso in due parti.

Ciascuno degli ambiti disciplinari verticali 2, 3, 4 e 5, di cui al d.m. n. 354 del 1998, Ŕ considerato come un'unica classe di concorso e i candidati sono sottoposti al relativo test preliminare comune, della durata di 120 minuti.

Non sono previste batterie di esercitazione nÚ una banca dati pubblica dei test preliminari. I test preliminari con l'indicazione delle risposte corrette sono pubblicati, in data successiva all'espletamento delle prove, sul sito https://tfa.cineca.it.

Il provvedimento contiene poi istruzioni specifiche sullo svolgimento dei corsi, e l’Allegato A, che integra la tabella 11 allegata al d.m. n. 249/2010 con riferimento alla valutazione degli insegnamenti, ai requisiti fondamentali per l'istituzione dei percorsi e ai livelli minimi organizzativi e didattici richiesti.