Pensione anticipata 2014, Quota 100 e ponte INPS-Poletti: Legge Fornero messa da parte

Pensione anticipata 2014, Quota 100 e ponte INPS-Poletti:
il ministro mette da parte la Legge Fornero e rilancia.

di Massimo Calamuneri, The Blasting News 6.8.2014

Prosegue incessantemente il dibattito in tema di pensione anticipata 2014: ad alimentarlo nelle ultime ore Ŕ stato il ministro Poletti, intervenuto nella giornata di ieri ai microfoni di SkyTg24. Il Responsabile del Welfare del governo Renzi ha parlato di previdenza e pensione anticipata 2014 tornando a paventare l’ipotesi di costituzione di un ponte pensionistico, uno nuovo strumento previdenziale che di concerto con l’INPS aiuterÓ gli individui di una certa etÓ rimasti senza impiego ad accedere al pensionamento. L’ex esponente del PCI ha comunque ribadito come il governo lavorerÓ nel tentativo di prevedere dei nuovi meccanismi previdenziali in deroga a quanto previsto dalla Legge Fornero, ormai ‘messa da parte’ anche in considerazione del dubbio di incostituzionalitÓ mosso dalla Corte dei Conti ligure. Sullo sfondo rimangono comunque altre ipotesi di riforma della pensione anticipata 2014, su tutte Quota 100, il prestito INPS (o APA) e la proposta Damiano (pensione anticipata per tutti a partire da 62 anni d’etÓ pi¨ 35 di contributi o una volta maturati 41 anni di contributi a prescindere dall’etÓ anagrafica).

Pensione anticipata 2014, ponte INPS-Poletti: il ministro assicura, ‘Ci stiamo lavorando’ – Legge Fornero ‘messa da parte’

Come accennato in apertura, parlando di pensione anticipata 2014 e previdenza non possiamo non sottolineare quanto dichiarato nella giornata di ieri dal ministro Poletti: ‘Stiamo ancora valutando la possibilitÓ di istituire un ponte pensionistico per consentire l’accesso al pensionamento per quelle categorie avanti con l’etÓ rimase senza lavoro’. Poletti aveva giÓ ipotizzato in passato la possibilitÓ di costituire, di concerto con l’INPS, un ponte che risultasse in grado di collegare al pensionamento il percorso professionale di certe categorie di lavoratori. Questa proposta di riforma della pensione anticipata 2014, ha assicurato ancora il responsabile del Welfare, non dovrÓ necessariamente muoversi all’interno del ‘recinto’ edificato dall’ex ministro Fornero: ‘Qualcosa di significativo, anche in deroga a quanto previsto dalla Legge Fornero, si pu˛ fare’ - ha sottolineato Poletti a SkyTg24 parlando di pensione anticipata 2014 e Legge Fornero - Come? Introducendo un meccanismo di flessibilitÓ in uscita per i pensionamenti in situazioni sociali difficili tipo quella di chi Ŕ avanti con l'etÓ e ha perso il lavoro ma non ha maturato i requisiti per la pensione - ha ribadito Poletti - E' un tema allo studio del governo che esamineremo con la Legge di StabilitÓ’. Al di lÓ delle dichiarazioni rilasciate dal ministro, comunque limitate alla sola pensione anticipata 2014, appare ormai evidente come la legge Fornero sia stata ‘messa al bando': da tempo si era capito che questo provvedimento non risulta idoneo a disciplinare il tessuto previdenziale italiano, ma il dubbio di incostituzionalitÓ sollevato dalla Corte dei Conti ligure potrebbe aver inferto il colpo di grazia.

Pensione anticipata 2014: Quota 100, prestito INPS e ipotesi Damiano le alternative di riforma

La prossima Legge di StabilitÓ prevedrÓ dunque al suo interno una manovra di riassetto dell’istituto della pensione anticipata 2014, ma oltre alle ipotesi paventate da Poletti restano in piedi delle alternative: su tutte il prestito INPS (o APA), che prevede la concessione di un prestito pagato dall’INPS a tutti i lavoratori che accettino di abbandonare anticipatamente l’impiego, l’istituzione di Quota 100 e la proposta di legge Damiano, che come pi¨ volte sottolineato sconta un elevato peso economico (l’INPS parla di oltre 45 miliardi di euro di coperture economiche). Insomma le ipotesi paiono numerose e il dibattito Ŕ aperto: e Voi che cosa ne pensate? Quale proposta di riassetto della pensione anticipata 2014 vi sembra la migliore tra quelle sul tavolo? Dateci un Vostro giudizio commentando l’articolo qui sotto!


Qui Ŕ possibile consultare il testo originale dell'articolo