Prova Invalsi “pilota”
 all’UniversitÓ Ca’ Foscari di Venezia

di Aldo Domenico Ficara, La Tecnica della Scuola 23.9.2013

All’UniversitÓ Ca’ Foscari di Venezia si Ŕ sperimentata una prova Invalsi “pilota” per le matricole

In altre parole Ŕ stato somministrato martedý 17 settembre un test unico per l’ammissione all’UniversitÓ. Invalsi, l’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione, ha scelto l’ateneo veneziano per far sostenere il test a circa mille studenti dei corsi di Economia immatricolati nell’anno accademico 2013-2014.

Le materie oggetto del test sono state italiano e matematica . E’ stato assegnato un ‘bonus’ per premiare la disponibilitÓ degli studenti alla sperimentazione, mentre per chi non ha raggiunto la soglia richiesta nessuna penalizzazione. Infatti, trattandosi di una semplice sperimentazione, il test non ha nÚ valore nÚ ripercussioni sulla carriera universitaria dello studente.

La prova ha come unico scopo quello di verificare la coerenza della valutazione fornita dal test Invalsi con la valutazione dei test di ingresso utilizzati dagli atenei per l’accesso al I livello dei corsi di laurea. A tal proposito si ricorda che Invalsi Ŕ l’Ente di ricerca dotato di personalitÓ giuridica di diritto pubblico che ha raccolto, in un lungo e costante processo di trasformazione, l’ereditÓ del Centro Europeo dell’Educazione (CEDE) istituito nei primi anni settanta del secolo scorso. Inoltre l’Invalsi Ŕ soggetto alla vigilanza del Ministero della Pubblica Istruzione, che individua le prioritÓ strategiche delle quali l'Istituto tiene conto per programmare la propria attivitÓ. La valutazione delle prioritÓ tecnico-scientifiche Ŕ riservata all'Istituto.