Profumo: il ‘doppio canale’ merita rispetto

da Tuttoscuola, 10.9.2012

A margine di un convegno a Bologna il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, ha affermato che con l'annuncio del concorso per 22mila nuove cattedre nella scuola italiana il governo ha messo in campo “un progetto di regolamentazione di tutto il sistema i cui benefici saranno evidenti".

La gestione degli insegnanti precari, ha spiegato il ministro, "Ŕ sempre una cosa complicata", ma "credo che il Paese abbia bisogno di certezze sia nei tempi che nei modi, ed Ŕ quello che stiamo facendo (…) modificando e semplificando il regolamento dei concorsi degli anni a venire sulla base della delega Fioroni”.

In merito alla soluzione del problema del precariato il ministro non ha fatto passi indietro: i concorsi si faranno, ha detto, ma ha anche aggiunto che "il doppio canale nella realtÓ Ŕ un modo molto civile di gestire la situazione pregressa per la quale dobbiamo portare molto rispetto".