GildaVeneziaNews

Concorso insegnanti
Alcune note sul test pre-selettivo

 GildaVeneziaNews, 20.10.2012

Oramai si sta superando il tetto alle 50.000 domande presentate al MIUR per l'iscrizione al maxi-concorso. Sempre pi¨ le preoccupazioni dei candidati si spostano sulla prova pre-selettiva.

La prova preselettiva sarÓ svolta attraverso una postazione informatica mediante l'accesso filtrato da un codice di identificazione personale che sarÓ fornito il giorno della prova. La postazione informatica sarÓ collocata presso una scuola o una universitÓ individuata dal Miur

Dato il numero elevato di partecipanti la prova sarÓ svolta in pi¨ sessioni e sarÓ sarÓ unica per tutti i posti e le classi di concorso e per tutto il territorio nazionale.

Ogni candidato svolgerÓ una prova costituita da 50 quesiti a risposta multipla con 4 opzioni di risposta, di cui una sola corretta, cosý ripartiti

CapacitÓ logiche 18 quesiti
CapacitÓ di comprensione del testo 18 quesiti
Competenze digitali 7 quesiti
Conoscenza della lingua straniera (a scelta del candidato tra francese, inglese, tedesco o spagnolo) 7 quesiti.

Il tempo a disposizione per lo svolgimento della prova preselettiva sarÓ di 50 minuti, dopo di che automaticamente non sarÓ pi¨ possibile modificare i dati. Durante lo svolgimento della prova le risposte date  potranno essere modificate, per cui Ŕ importante controllare spesso il tempo ancora disponibile.

Le verranno conteggiate come segue:

punto elenco

La risposta corretta 1 punto

punto elenco

La risposta non data 0 punti

punto elenco

La risposta errata - 0,5 punti

Si supera la prova con 35/50. Se non si supera la prova si Ŕ esclusi dalle prove successive. Il punteggio acquisito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito, ma consente soltanto all'ammissione alle prove successive. Il risultato della prova sarÓ visualizzato nella postazione informatica del candidato immediatamente dopo la conclusione della prova.

Lo scorso anno il test pre-selettivo Ŕ stato utilizzato dal MIUR in due occasioni:

punto elenco

Concorso Dirigenti Scolastici

punto elenco

Tirocinio formativo attivo (TFA)

Nel primo caso Ŕ stato superato solo dal 27,17% (9.111 su 33.531).

Nel secondo caso non ci sono ancora dati certi ma sembra che la percentuale sia stata molto vicina alla precedente, tanto simile che il MIUR ha dovuto "abbonare" alcune domande, alzare il numero degli ammessi che per alcune classi ed in molte UniversitÓ era, ed in molti casi lo Ŕ ancora, inferiore rispetto al numero dei posti disponibili.

Nel caso del concorso per Dirigenti scolastici il MIUR ha anche pubblicato le 5.000 domande tra cui Ŕ stato scelto il test pre-selettivo del concorso. Ma si Ŕ visto che oltre 1 test su 5 era sbagliato e le correzioni sono giunte soltanto pochi giorni prima delle prove scritte.

Questo, insieme alla certezza che ci si poteva preparare soltanto esercitandosi senza entrare nel merito delle tematiche richieste, ha creato nella fase di preselezione una "strage" di candidati che Ŕ andata ben al di lÓ di ogni previsione. Nelle successive prove scritta ed orale la selezione Ŕ sta invece quantitativamente molto inferiore.

L'esperienza fatta con il Concorso per Dirigenti Scolastici e il Tirocinio formativo attivo (TFA) insegna dunque che le preselezioni non vanno vissute con eccessiva ansia: le domande dei quiz sono puro nozionismo e casualitÓ su cui la preparazione Ŕ difficile.

Che fare allora? Appena saranno pubblicate le 3.500 domande da cui il Miur ricaverÓ poi i 50 quesiti del test bisogna cercare di buttarsi a capofitto (impegni di scuola permettendo) per memorizzare il maggior numero di conoscenze possibile.

E sperare poi di avere la fortuna di imbattersi proprio in qualcuna di esse.

Se noi selezionassimo i nostri ragazzi (anche soltanto per "individuare" il loro livello di partenza) utilizzando queste procedure saremmo indubbiamente e non a torto accusati di incapacitÓ, scarsa professionalitÓ, insufficiente conoscenza delle metodologie docimologiche.

Ma noi non siamo il Miur, quindi non lo possiamo fare...

Nel frattempo conviene prepararsi entrando nel merito delle discipline e dei loro aspetti metodologici e pratici, nonchŔ di tutti altri argomenti d'esame che si possono consultare qui: Allegato 3. Prove d'esame e relativi programmi.