Concorso, le risposte esatte ai quesiti e il segreto di... Pulcinella: sul web i test con le risposte

di A.G. La Tecnica della Scuola, 28.11.2012

Il Miur decide a sorpresa di non pubblicare l’esito delle 3.500 domande, limitandosi a proporle all’interno di un simulatore. Sempre su internet per˛, su siti privati, comincia a circolare la batteria completa di test con le rispettive risposte corrette. Ora, se si tratta di quelli che i 321mila candidati ritroveranno il 17 o 18 dicembre, mettendo da parte la clamorosa fuga di notizie, che senso ha tenerli ancora oscurati?

Diventa quasi kafkiana la vicenda delle domande preselettive del concorso a cattedra che il ministero dell’Istruzione sembra aver deciso di proporre solo attraverso un simulatore che non indica le risposte esatte. A differenza di quanto era stato assicurato dai funzionari del Miur che lavorano da mesi nell’organizzazione della procedura concorsuale, la batteria completa dei 3.500 quesiti da cui il “cervellone” informatico estrapolerÓ i 50 (personalizzati) del giorno della prova, non Ŕ stata pubblicata. E sembra che non sia dovuto ad un problema tecnico.

La decisione ha lasciato sconcertati tantissimi dei 321mila partecipanti. Che infatti non hanno esitato a protestare. Tempestando di telefonate il dicastero di viale Trastevere, i sindacati, in particolare Anief e Flc-Cgil e le redazioni giornalistiche specializzate nella scuola.

Dal Miur sinora non sono giunte repliche. Il problema Ŕ che nel frattempo in alcuni siti internet privati sono stati inseriti i quesiti tanto richiesti, completi dei quattro item e con l’indicazione di quello esatto. Ecco, a titolo dimostrativo, cosa riporta, in uno di questi siti internet, la schermata iniziale per accedere alle domande: “Vuoi esercitarti con i singoli argomenti? Con” il nostro sito “puoi farlo, conoscendo immediatamente le risposte esatte dei quesiti che ti vengono proposti, subito dopo aver dato la tua risposta. Scegli l'argomento per iniziare un nuovo test: Logica; Comprensione verbale; Informatica; Lingua inglese; Lingua francese; Lingua tedesca; Lingua spagnola”. Se si tenta poi di rispondere alle domande e si clicca sugli item, il sistema indica immediatamente, in basso, l’esito della scelta indicata. Questa la dicitura che appare: “Risposta esatta” oppure “Risposta sbagliata, la risposta esatta era quella” A, B, C o D.

ra, se questi test dovessero rivelarsi veramente quelli ufficiali, ci troveranno di fronte ad una clamorosa fuga di notizie. Su cui il Miur farebbe bene a indagare. Ma soprattutto ci troveremmo di fronte ad un segreto di… Pulcinella. A questo punto che senso ha ancora tenere oscurate le agognate domande con le risposte esatte?