Oltre un milione di elettori
per rinnovare 10.700 RSU nella scuola

 Tuttoscuola, 3.3.2012

Si vota da lunedý a mercoledý prossimi in tutte le istituzioni scolastiche per eleggere i componenti delle RSU nella scuola.

Il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie di istituto arriva dopo oltre cinque anni dalla precedenti elezioni tenute nel 2006.

Allora partecip˛ al voto quasi l’80% del personale scolastico avente diritto (docenti e Ata con contratto a tempo indeterminato e determinato fino al termine dell’anno scolastico).

Per quest’anno gli elettori dovrebbero essere meno del milione e 135 mila delle elezioni precedenti, considerata la riduzione di organico intervenuta. Si stima che sia chiamato al voto poco pi¨ di un milione di persone.

Verranno elette 10.730 RSU per un numero di componenti pari a 32.100 unitÓ.

Le liste dei candidati, collegate ai sindacati di settore, nel 2006 furono una trentina con un numero di candidati di circa 40 mila unitÓ, rigorosamente con contratto a tempo indeterminato, visto che l’elettorato passivo Ŕ riservato appunto al personale di ruolo. in considerazione della permanenza continuativa nella sede e nel servizio per almeno tutta la durata della RSU.

Le liste collegate alla Cgil-scuola (Flc cgil) ottennero il 30,9% dei voti, seguite da quelle della Cisl-scuola con il 24,6%, dallo Snals con il 16,9%, dalla Uil-scuola con il 14,3% e dalla Gilda con il 6,4%.

Grazie a quel voto e a quella percentuale di consensi al di sopra del 5%, oltre ai livelli di iscritti, quei cinque sindacati vennero confermati quali sindacati rappresentativi del comparto scuola con pieno titolo a partecipare alla contrattazione nazionale e ad avvalersi di distacchi sindacali.