Studenti, l’Alma Mater
di Bologna premia i migliori

di A.G. La Tecnica della Scuola, 17.7.2012

Niente tasse di iscrizione per tutti i laureati in corso ed entro la prima sessione con la votazione di 110/110. Il prorettore: l'obiettivo Ŕ trattenere e continuare a formare i nostri migliori studenti.

Non solo il ministero dell’Istruzione. Anche le singole universitÓ insistono sull’importanza di premiare gli studenti che pi¨ si impegnano, hanno talento e portano a casa risultati importanti. Come l'Alma Mater di Bologna, che ha deciso di premiare gli studenti meritevoli che conseguono la laurea triennale nel proprio ateneo laureandosi in corso ed entro la prima sessione di laurea con la votazione di 110/110. Questi studenti potranno infatti iscriversi ad una laurea magistrale, della stessa universitÓ, senza pagare le tasse di iscrizione.

"Si tratta di una misura di valorizzazione del merito della stessa natura di quella introdotta qualche anno fa per i migliori diplomati alla scuola superiore - spiega il prorettore agli studenti Roberto Nicoletti - che ha anche l'obiettivo di trattenere e continuare a formare i nostri migliori studenti".

La decisione dell’ateneo emiliano non potrÓ che essere bene accolta dagli studenti. Gli stessi che in questi giorni stanno duramente contestando la recente decisione del Governo, formalizzata attraverso il decreto legge sulla spending review approvato dal Consiglio dei ministri, di abbattere i tetti delle tasse di frequenza annuale. Una manovra che costringerÓ molti studenti privi di situazioni di disagio, che permettono di accedere a tariffe agevolate, a sobbarcarsi di una spesa non sempre accessibile. Inducendo una parte di loro a lasciare. Una parte di studenti che al suo interno pu˛ comprendere anche ragazzi meritevoli. Che avrebbero meritato un altro destino. Ma questo il Governo lo sa?