Francesco Profumo:
l’Italia sta studiando la possibilitÓ
di chiedere l'attivazione dello scudo anti spread

da In Dies.info, 10.8.2012

Il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo, ha detto a Bloomberg che il Governo italiano ha avuto "lunghe discussioni" sulla possibilitÓ di chiedere l'attivazione dello scudo anti spread europeo, tramite il ricorso agli acquisti dei titoli di Stato da parte del fondo europeo Efsf.

"Nel nostro caso", a differenza della Spagna, dato che l’Italia ha giÓ adottato buone misure non sarebbero richieste “condizioni supplementari", ha affermato il Ministro, concludendo che, ad ogni modo, prima di settembre, c’Ŕ "ancora un certo tempo per discuterne” e che dovremo vedere “quali saranno le condizioni" di insieme.

Il primo ministro, Mario Monti aveva sostenuto in precedenza che non c'era bisogno di fare una richiesta di attivazione dello scudo anti spread.

[ ]
Profumo ha osservato che, in ogni caso, l’Italia non ha bisogno di un salvataggio in stile greco, dal momento che i conti sono in ordine.

Tuttavia, la richiesta dell'acquisto delle obbligazioni da parte del meccanismo di salvataggio europeo implicherebbe l'accettazione da parte dell'Italia di una serie di condizioni, prima dell’inizio degli acquisti.

Per˛, secondo profumo, probabilmente il nostro Paese non avrÓ la necessitÓ di nuovi adeguamenti, grazie alle riforme giÓ fatte.