Il 7 dicembre a Roma esperti a confronto
sul tema “Attuare il merito si pu˛”

di A.G. La Tecnica della Scuola, 4.12.2011

Il convegno si terrÓ presso il Cnr e sarÓ aperto dal ministro Profumo. Attesi i risultati della ricerca che l’Associazione TreeLLLe e la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo hanno condotto per il Miur al fine di valutare gli effetti della sperimentazione pilota “Valorizza”. L’obiettivo del confronto sarÓ quello di individuare strada pi¨ efficace per giungere ad un sistema nazionale di valutazione, in grado di comprendere apprendimenti, efficacia formativa ed organizzativa di ogni istituto, oltre che della professionalitÓ di chi vi opera.

Attuare un sistema nazionale di valutazione, in grado di comprendere la valutazione degli apprendimenti, dell’efficacia formativa ed organizzativa di ogni istituto scolastico, oltre che della professionalitÓ dei dirigenti e degli insegnanti. Ne sono convinti gli organizzatori del convegno “Attuare il merito si pu˛”, in programma il 7 dicembre a Roma, presso l’aula convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche, in via dei Marrucini, dove tra i relatori ha assicurato la presenza, in apertura, anche ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo: il nuovo responsabile delle sorti del Miur, del resto, non ha nascosto, a pochi giorni dal suo approdo da viale Trastevere, che proprio sulla valutazione delle scuole e degli studenti ha intenzione di proseguire il percorso avviato dal predecessore Mariastella Gelmini.

A fare gli “onori di casa” saranno l’Associazione TreeLLLe e la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, a cui il Miur ha commissionato l’elaborazione di un rapporto di ricerca sulla sperimentazione pilota “Valorizza” (la premiazione dei docenti, che all’interno delle scuole si distinguono per la messa in atto di capacitÓ brillanti, e di quegli istituti che grazie alla loro organizzazione interna favoriscono l’elevazione della qualitÓ).

A dare un “tocco” di internazionalitÓ all’evento sarÓ la testimonianza di due rappresentanti dell’Ocse: il direttore dell’educazione, Barbara Ischinger, e il direttore Ceri, Ocse Dirk Van Damme: forniranno, hanno anticipato gli organizzatori, “uno scenario di quanto si sta sviluppando nei paesi avanzati per un generale apprezzamento all’interno della scuola, e “VSQ”, valutazione per lo sviluppo della qualitÓ delle scuole”.

Il panorama dei relatori, che per intero viene riportato nel programma della giornata, si presenta di primo livello: tra i diversi esperti che prenderanno la parola figurano Giovanni Biondi, Capo Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali del Miur, Andrea Ichino,

Ordinario di Economia Politica, UniversitÓ di Bologna, e Attilio Oliva, Presidente Associazione TreeLLLe.