Di Pietro (Idv):
la Gelmini truffa i precari

da Tuttoscuola, 6.4.2011

“Il Ministro Gelmini sta preparando l'ennesimo stratagemma ai danni dei precari della scuola con un emendamento alla legge Comunitaria 2010 che esclude i precari della scuola dall'applicazione della normativa europea contro gli abusi di contratti a tempo determinato da parte dei datori di lavoro”.

Lo afferma in una nota il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, secondo il quale “sono ben 65.000 i precari della scuola con i requisiti necessari per ottenere la stabilizzazione lavorativa secondo la normativa Comunitaria (Direttiva 1999/70/CE)”.

Ma il ministro, secondo il leader dell’IdV, “non intende deporre le armi contro i dipendenti della scuola pubblica e sta cercando di eludere le sentenze della magistratura, modificando la legge e calpestando le normative condivise dalla ComunitÓ europea”.

All'inizio di marzo l’IdV ha presentato un'interrogazione al ministro Gelmini invitandola ad applicare le normative europee “che sta tentando di aggirare”. Anche per questo, conclude la nota, “sabato 9 aprile l'IdV scenderÓ in piazza insieme a tutti precari che vengono strangolati dalle scellerate politiche di questo governo”.