Che fine ha fatto il 30%
per la valorizzazione dei docenti?

da Tuttoscuola, 9.2.2010

L'articolo 64 della legge 133/2008 relativo alla manovra finanziaria sulla scuola prevede che il 30% delle risorse risparmiate con la razionalizzazione del sistema venga reinvestito nelle risorse per la valorizzazione e lo sviluppo professionale della carriera personale scolastico.

Il nuovo istituto deve decorrere dal 2010, previa verifica dell'effettivo e integrale conseguimento delle economie previste. I primi risparmi conseguiti dal settembre al dicembre 2009 dovrebbero, dunque, costituire la prima quota di risorse per conseguire gli obiettivi del 30%.

Il ministro ne ha parlato spesso nei diversi convegni, confermando la volontÓ di procedere quanto prima, come ha dichiarato a suo tempo a Tuttoscuola, previa intesa, se possibile, con i sindacati.

Mentre si attendono notizie sull'avvio del confronto sindacale e, soprattutto, sui contenuti della proposta ministeriale di impiego delle risorse del 30%, dalla opposizione vengono le prime critiche per il silenzio in merito.

"In questo anno e mezzo il ministro Gelmini, in accordo con Tremonti, Ŕ stato precisissimo nei tagli ma non ha reinvestito un euro in pi¨ per il raggiungimento delle finalitÓ prefissate" ha dichiarato il capogruppo del Pd in commissione Istruzione al Senato, Antonio Rusconi, che ha aggiunto: "Noi siamo pronti a dialogare in Parlamento e, a questo proposito, abbiamo giÓ presentato dei disegni di legge. Gelmini venga a discuterne con noi".