Tagli: i maggiori sacrifici alle medie.

da Orizzonte scuola, 19.9.2008

Il sacrificio maggiore nel piano di razionalizzazione Tremonti-Gelmini dovrÓ essere sobbarcato dalla scuola secondaria di I grado. Il totale delle cattedre perse sarÓ di 26.900. 2.700 le cattedre risparmiate (tagliate) di Italiano, 1.000 di seconda lingua.

I tagli deriveranno dalla determinazione dell'organico della scuola di I grado secondo i parametri previsti dal decreto legislativo n. 59/2004 e tenendo conto del solo orario obbligatorio. Le attuali 30 ore, 33 con la seconda lingua straniera, saranno sostituiti da 29 ore o da un modello di 27. L'orario dei docenti a 18 ore porterÓ ad un taglio di 2.600 cattedre di Italiano, 1000 cattedre per la seconda lingua straniera e per il resto degli insegnamenti di 9.600. Il totale dell'operazione porterÓ ad un taglio di 13.300 cattedre.

Altri 13.600 tagli deriveranno dalla ridefinizione dell'organizzazione dei quadri orario del tempo prolungato che saranno fissati in un orario massimo di 36, superando il sistema delle compresenza.


Il piano programmatico