Sezioni primavera:
decollano le intese regionali.

da Tuttoscuola, 18 maggio 2008

In ordine sparso arrivano le prime notizie di procedure effettivamente avviate o concluse in sede regionale per la definizione delle intese tra Uffici scolastici regionali e Regioni che daranno il via all'attivazione di sezioni primavera dal prossimo anno scolastico.

Le intese regionali per programmare e gestire sui diversi territori regionali la nuova offerta educativa per bambini tra i due e i tre anni sono state previste dall'Accordo quadro sancito dalla Conferenza unificata del marzo scorso, che, soprattutto per la determinazione della Regione Lombardia, ha dato una svolta regionalistica del nuovo servizio.

Proprio in Lombardia, come riferisce il sito del Miur nell'apposita sezione riservata alle sezioni primavera, Ŕ stata sottoscritta nei giorni scorsi l'intesa tra Regione e Ufficio scolastico regionale; intesa che, tra l'altro, prevede, accanto al finanziamento statale che servirÓ per confermare le sezioni giÓ funzionanti quest'anno, un finanziamento della Regione per un importo aggiuntivo di 2 milioni di euro che dovrebbero servire a finanziare un centinaio di nuove sezioni.

Il finanziamento integrativo delle regioni sarÓ decisivo per il potenziamento e l'ampliamento del nuovo servizio. Se l'esempio virtuoso della regione Lombardia sarÓ seguito dalle altre regioni, potrebbe esserci un incremento di nuove sezioni primavera per il prossimo anno dell'ordine di 500-600 unitÓ.

Proprio per questo sarÓ interessante vedere quanto impegneranno le Regioni che sono in dirittura d'arrivo per siglare le intese con i rispettivi uffici scolastici regionali, come, ad esempio, la Puglia che deve soltanto perfezionarne l'aspetto finanziario con l'imminente decisione della giunta pugliese.