MobilitÓ annuale, continua il confronto al Miur

Rimangono nodi rilevanti da definire

 dalla Gilda degli Insegnanti, 27.4.2011

Oggi pomeriggio Ŕ proseguito al Miur l'incontro sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie per il prossimo anno scolastico. Si sono affrontati alcuni punti ancora controversi, ma senza arrivare alla loro definizione.

In particolare si Ŕ discusso dei criteri relativi all'utilizzazione su posti dell┤ Ufficio Tecnico, figura prevista nell┤istruzione tecnica e professionale dalla riforma, oltre che dagli ordinamenti previgenti in alcune tipologie di istituti, la cui utilizzazione riguarda prioritariamente gli ITP soprannumerari nel loro istituto ed in subordine in esubero provinciale.

Si sono prese in esame, inoltre, le modalitÓ di utilizzazione:

a)  dei docenti dell┤ A031, A032 ed A077 nei licei musicali e coreutici;

b) dei docenti in esubero nell┤istruzione professionale che possono trovare collocazione negli IeFTS.

Restano da discutere, ancora:

1) l'art. 4 relativo all'assegnazione dei docenti ai plessi ed alle sedi della stessa istituzione scolastica. Su questo punto tutte le OO.SS. riconoscono la sovranitÓ della contrattazione d'istituto, ed in particolare dell'art. 6 del CCNL, non ritenendo tale assegnazione una prerogativa del dirigente scolastico;

2) le assegnazioni provvisorie interprovinciali per le quali la FGU Ŕ orientata sulla opportunitÓ di fissare una quota massima di posti disponibili, per consentire ai precari delle regioni pi¨ svantaggiate di poter contare su una maggiore disponibilitÓ di cattedre.

Nel prossimo incontro del 4 maggio si spera di riuscire a risolvere i punti tuttora controversi.  

 

Gilda degli Insegnanti